Su questo argomento...
 

Regolamento per la concessione del patrocinio, gratuito ed oneroso e la concessione all'utilizzo del logo dell'EPAP

Approvato nella seduta del CdA del 1 giugno 2017

PDF ZIP Modulistica
Modulo di richiesta patrocinio e/o utilizzo logo Epap
HELP

Art. 1 - Premesse
Art. 2 - Il Patrocinio
Art. 3 - Autorizzazione all’utilizzo del Logo
Art. 4 - Modalità di richiesta
Art. 5 - Obblighi dei patrocinati
Art. 6 - Procedura per la concessione di patrocini e dell’utilizzo del Logo
Art. 7 - Erogazione di rimborso in caso di patrocinio oneroso
Art. 8 - Limiti di finanziabilità
Art. 9 - Recesso dell’EPAP
Art.10 - Protocolli d’intesa e convenzioni

Art. 1 - Premesse

  1. Il patrocinio rappresenta la massima forma di adesione e sostegno morale ad eventi non direttamente organizzati dall’EPAP, oltre che una manifestazione di apprezzamento per l’apporto che gli stessi determinano agli obiettivi istituzionali dell’EPAP.
  2. Le iniziative per cui si chiede il patrocinio e/o l’autorizzazione all’utilizzo del logo possono essere presentate all’EPAP da soggetti pubblici o privati (quali Ordini professionali, Consigli Nazionali, Enti, Associazioni, Organizzazioni, Fondazioni, Comitati, o comunque soggetti di chiara fama e prestigio) che, in forza del loro rilievo istituzionale, scientifico, economico, sociale, culturale, notorietà, struttura sociale, diano garanzia di affidabilità, serietà, correttezza e validità della proposta.
  3. Tali iniziative, al fine della concessione del patrocinio e dell’autorizzazione all’utilizzo del Logo devono essere ritenute dall’EPAP meritevoli sotto il profilo della qualità e della rilevanza dei contenuti e devono essere attinenti alle materie rientranti nella missione istituzionale dell’EPAP.
  4. Il patrocinio e/o l’autorizzazione all’utilizzo del Logo, inoltre, non sono concessi per iniziative a fini di lucro o di promozione di marchi di fabbrica o di pubblicità di prodotti commerciali o editoriali, di ditte, aziende, etc.
  5. Il patrocinio e l’autorizzazione all’utilizzo del logo possono essere concessi anche ad iniziative a carattere internazionale, purché aventi un contenuto attinente alle materie di competenza dell’EPAP.
 

Art. 2 - Il Patrocinio

  1. La concessione del patrocinio da parte dell’EPAP può essere:
    a) a titolo gratuito, da parte di qualsiasi richiedente individuato al punto 1.2
    b) a titolo oneroso, solo per gli ordini professionali.
  2. Nel primo caso la concessione del patrocinio da parte dell’EPAP non comporta benefici finanziari di alcun genere a favore del soggetto richiedente, né alcuna partecipazione dell’EPAP alle spese organizzative dell’iniziativa.
  3. Nel secondo caso, si rimanda al successivo punto 7
  4. Per quanto riguarda l’eventuale patrocinio oneroso per i Consigli Nazionali delle professioni afferenti all’EPAP si rimanda a quanto disciplinato dalla delibera 26/2013 e eventuali successive modifiche. I Consigli Nazionali sono comunque tenuti all’osservanza del presente Regolamento per quanto concerne la richiesta di patrocinio e di utilizzo del Logo dell’Ente.
 

Art. 3 - Autorizzazione all’utilizzo del Logo

  1. L’autorizzazione all’utilizzo del Logo è invece sempre e soltanto a titolo gratuito.
  2. Sia il patrocinio che l’autorizzazione all’utilizzo del logo sono concesse per tutta la durata di singole iniziative, non si estendono per analogia ad altre iniziative simili o affini, anche se provenienti dallo stesso soggetto richiedente e per le quali va formulata una nuova richiesta, nè possono essere accordate in via permanente o utilizzate a fini certificativi o per altri effetti giuridici.
  3. La concessione del patrocinio non dà diritto automaticamente all’utilizzo del logo, che va espressamente richiesto. In ogni caso, l’utilizzo del logo è comunque subordinato alla concessione del patrocinio.
 

Art. 4 - Modalità di richiesta

  1. Le relative istanze devono essere inviate mediante la completa compilazione del modello allegato al presente Regolamento ed essere indirizzate via PEC all’indirizzo presidenza@epap.sicurezzapostale.it in tempo utile per consentire agli Uffici di compiere le opportune valutazioni in relazione alla data prevista per lo svolgimento dell’iniziativa e, comunque, non oltre il termine di 30 giorni precedenti quest’ultima.
 

Art. 5 - Obblighi dei patrocinati

  1. I soggetti beneficiari della concessione del patrocinio sono tenuti a rendere adeguatamente visibile il logo dell’EPAP. È inoltre fatto obbligo ai beneficiari della concessione del patrocinio:

    1. far risultare in tutte le forme di pubblicizzazione (inviti, locandine, manifesti, etc.) la dicitura attestante che l’iniziativa si svolge con il patrocinio dell’EPAP.
    2. invitare il Presidente, o un Consigliere appositamente delegato dal Presidente, per l’apertura dei lavori o l’inaugurazione dell’evento, favorendone un intervento di saluto e/o di approfondimento sui temi istituzionali e/o previdenziali.
    3. sottoporre le bozze di tutta la documentazione sulla quale verrà apposto il logo alla Segreteria del Presidente dell’EPAP per un visto preventivo definitivo.
    4. Inviare alla Segreteria di Presidenza dell’EPAP, almeno dieci giorni prima dell’evento, il programma definitivo dell’evento per l’opportuna pubblicazione.
 

Art. 6 - Procedura per la concessione di patrocini e dell’utilizzo del Logo

  1. I soggetti interessati ad ottenere per una propria iniziativa il patrocinio e l’utilizzo del logo dell’EPAP sono tenuti a presentare un’istanza secondo il modello allegato, via PEC, all’indirizzo presidenza@epap.sicurezzapostale.it, almeno 30 giorni prima della realizzazione dell’iniziativa, salvo casi di certificata urgenza.
  2. L’istanza deve essere accompagnata da una relazione sintetica che esplicita i seguenti elementi:
    1. natura e finalità dell’iniziativa
    2. altri soggetti pubblici e/o privati coinvolti nell’erogazione dell’iniziativa
    3. impatto dell’iniziativa sulle professioni afferenti all’EPAP
    4. principali strumenti comunicativi utilizzati per la pubblicazione dell’iniziativa
    5. preventivo sintetico di spesa accludendo ove possibile documentazione valida a supporto.
  3. L’istanza sarà opportunamente istruita dalla Segreteria di Presidenza e presentata per la firma autorizzativa al Presidente.
  4. La concessione del patrocinio e dell’utilizzo del Logo verrà portata a conoscenza dei componenti del Consiglio di Amministrazione tramite comunicazione e-mail della Segreteria di presidenza e, successivamente, sarà fatta oggetto di informativa in sede di Consiglio di Amministrazione alla prima seduta utile.
 

Art. 7 - Erogazione di rimborso in caso di patrocinio oneroso

  1. L’EPAP non si assume l’onere di pagare direttamente le spese oggetto dell’iniziativa per il quale è stato richiesto il patrocinio oneroso ma elargirà il contributo sottoforma di parziale rimborso delle spese vive sostenute per l’organizzazione dell’evento.
  2. Il contributo per il patrocinio oneroso verrà erogato esclusivamente se l’evento per il quale viene richiesto è organizzato congiuntamente almeno da tre delle professioni afferenti all’EPAP, indipendentemente dalla tipologia di ordine che partecipa all’evento (provinciale, interprovinciale, regionale, interregionale, federazione).
  3. Il contributo, come inteso al punto 7.1, verrà erogato all’Ordine che ha presentato la richiesta solo a conclusione dell’iniziativa per la quale è stato richiesto.
  4. Al fine dell’erogazione del contributo, il Presidente dell’ordine beneficiario presenterà una circostanziata e dettagliata nota attestante le spese sostenute per l’iniziativa, accludendo giustificativi delle stesse che devono essere intestate al beneficiario e dallo stesso liquidate.
  5. L’Ente, entro 20 giorni dal ricevimento della nota di cui al punto precedente erogherà il contributo nella misura massima del 75% delle spese sostenute e comunque mai superiore alla misura di 1000,00 (mille/00) euro.
  6. L’Ordine beneficiario del patrocinio oneroso emetterà specifica ricevuta del contributo ricevuto.
 

Art. 8 - Limiti di finanziabilità

  1. I contributi di cui all’art. 2 potranno essere concessi nei limiti delle disponibilità di bilancio e comunque a piena discrezionalità del Consiglio di Amministrazione.
 

Art. 9 - Recesso dell’EPAP

  1. L’EPAP potrà recedere in qualsiasi momento dalla concessione del patrocinio al fine di tutelare la propria immagine qualora venga riscontrato il mancato rispetto delle condizioni stabilite dal Consiglio.
  2. In particolare, nel caso di dichiarazioni mendaci relative alla tipologia, allo svolgimento ed alle finalità dell’iniziativa, alla natura del soggetto organizzatore, all’utilizzo della dicitura “patrocinio” e del logo ovvero a modalità di impiego degli stessi non conformi al presente regolamento, sarà inibita al beneficiario la possibilità di ricevere ulteriori patrocini, fermo restando il riscontro di eventuali responsabilità di ordine penale e civile
 

Art. 10 - Categoria di atti sottratti al diritto di accesso

  1. Il presente Regolamento non si applica alle iniziative che ricadono nell’ambito applicativo di Protocolli d’intesa o convenzioni stipulate dall’Ente nei quali sia già disciplinata la partecipazione dell’EPAP e l’utilizzo del logo.

 

Il presente regolamento è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 1 giugno 2017.
Eventuali modifiche allo stesso saranno comunque soggette a delibera del Consiglio
.

PDF ZIP Modulistica
Modulo di richiesta patrocinio e/o utilizzo logo Epap
HELP

 

 

 

 Area riservata


 Epap on the road

Incontri con gli iscritti
Vai alla pagina


 Assicurazioni sanitarie

Polizze assicurative gratuite per gli iscritti Epap
Vai alla pagina


 Regolarità contributiva PA

Regolarità contributiva online per Enti o Soggetti Esterni
Vai alla pagina


 EPAPcard

La carta di credito per gli iscritti Epap
Vai alla pagina




 Amministrazione trasparente

D. Lgs. n.33
14/03/2013
Vai alla sezione


 Mappa del sito
Tutto quello che puoi trovare su questo sito

 Link utili

Consigli Nazionali
Enti di Previdenza
Ministeri
Agenzie di stampa
Istituzionali
Vari

 

EPAP Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale degli Attuari, dei Chimici, dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, dei Geologi
Via Vicenza 7 - 00185 Roma - Tel 06 696451 - Fax 06 6964555 - 06 6964556 - Cod. Fisc. 97149120582
web design: Cliccaquì